Il sognatore – parte 2


2

Il garage era grande, chiuso da una rudimentale porta bloccata da un catenaccio interno. Di tanto in tanto notavo come l’aria si condensasse in una figura. Essa cambiava di posizione rimanendo sempre alle spalle della ragazza. Non aveva contorni definiti, era vanesia come le domande che la bionda mi rivolgeva.
La sagoma della ragazza si incastonava nell’oscurità del tramonto poggiandosi sul cofano della vettura. Era gradevole, non certo una donna trappola, però aveva qualcosa di attrattivo. Il push-up rendeva invitante quel seno abbondante che, senza l’impermeabile a coprire, si rivelava sciatto e cadente. Aveva dei bei topazi azzurri che mostrava di sfuggita da dietro gli occhiali da sole. Un’ottima esca mascherata con lenti a contatto colorate a nascondere delle pietruzze nocciola.
Continua a leggere ->

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...